Seguici via Newsletter · Telegram

Segui le novità su Telegram
03.06.2010

Come usare un ipad, tra sogni e realta'

Civile.it su iPad e' imperdibile. Incredibilmente navigabile ed intuitivo.

Svelero' un segreto: non ho un ipad.

Ho un ipod, un android, vari smartphone nokia, un netbook, un mac ma, ancora, non un ipad.

Quintarelli giustamente sottolinea il ritorno ai tempi del c64, e io aggiungo ai tempi dell'Amiga.

Per me, stranamente, un ricorso storico: imparai a programmare il c64 e l'amiga prima ancora di possederne uno.

Oggi e' lo stesso per l'iPad: lo sto programmando prima ancora di averne uno. Studiando a tavolino.

Passera': ma questo momento e' magico come lo fu allora.

 

DUE APPROCCI

Mia figlia e' ormai abituata ad usare Ubuntu e Mac, meno Windows. Gioca con Android e con Iphone os.

Dal suo punto di vista l'ipod e' ottimo per vedere un video e ascoltare musica, oltre che fare giochini.

Per lei l'iPad e' invece un nuovo mondo da esplorare, piu' complesso, con nuove interfacce grafiche e nuovi contenuti piu' articolati'. Una cosa piu' per adulti che vogliono conoscere meglio.

Per mia moglie e' meglio, senza dubbio, un iphone, che permette di telefonare comodamente senza tastiera. Questo e' tutto sommato un computer adatto a chi vuole leggere ovunque: indispensabile la versione 3g per poter leggere ovunque e senza wifi. Magari anche per le mappe stradali in auto.

Praticamente vede l'ipad come un grosso iphone.

Allo store di Milano unanime la diffidenza verso il nuovo prodotto da parte di chi lo provava. Ma in fondo, a che serve ?

Gli altri invece direttamente dai commessi a chiedere come averne uno.

Ho la conferma che non e' un prodotto di massa e che non serve a nulla di preciso, ma e' blelo, un po' come le scatole cinesi di manzoniana memoria.

Tuttavia chi, come me, stravede per questo pezzo di tecnologia entrato nella storia prima ancora di esistere, sa bene dove ci portera'.

E' bastata usarlo per 5 secondi e ho studiato le mie mani, le mani di chi mi era vicino, le esigenze, i bisogni, le emozioni che vorra' provare chi vuole divertirsi a spendere cosi' tanti soldi per qualcosa che fa meno cose di un netbook con ubuntu.

La velocita' di netbook con ubuntu e' uguale a quella di un ipad, ed il netbook e' piu' flessibile e costa meno.

 

COSA E' 

L'iPad non e' di massa e non lo sara' per molto, colpa della crisi.

Ma non e' questo il punto: chi lo avra' ama avere prima degli altri cose che cambieranno la vita agli altri molto tempo dopo.

E qui, a Iusondemand, siamo al lavoro per soddisfare la sua e la nostra voglia.

I partner si stanno affiatando e stiamo creando un gruppo di lavoro capace. Fantastico e incredibile.

La lettura di Civile.it in versione iPad e' gia' qualcosa di straordinario grazie alle soluzioni trasparenti. Abbiamo progettato soluzioni assolutamente attuali talmente semplici che solo per i non addetti potrebbero sembrare banali o ovvie, ma sono state attentamente piaanificate.

Persino i video in flash sono visibili grazie ad una accorta scelta dei fornitori video.

L'Ipad permette inoltre di avere una meravigliosa agenda e un modo di avere informazioni che richiedono display ampi. Penso alle mappe di google, al traffico e al meteo, alle foto. Non parlo di documenti, ho una mia personalissima idea.

Tra i primi video visti quelli di Renato Savoia su Civile.it. Sembra di avere un giornale magico di Harry Potter.

Mi dispiace per i quotidiani, ma penso che non leggero' neanche un giornale italiano su ipad, ma solo inglesi, e su abbonamento.

Ma soprattutto voglio sognare e far sognare e i quotidiani italiani non lo sanno fare.

Ma noi italiani, per far sognare, siamo dei maghi. Bisogna solo essere giovani e professionisti.

Be ready: ora scrivere il futuro.

P.s.: l'ultima volta che usato toni simili ho poi sviluppato Gloxa.eu. Sono, ahime' per chi mi imita, di parola, iinnovatore prima di tutto.

Ma questa volta l'innovazione sara' una esclusiva per chi la finanziera'. Con soldi e non con parole.


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







Dal 2004 accompagniamo i clienti nelle tecnologie e nel diritto


menu
Memo