Memo

La Corte Europea dei diritti dell'uomo sui commenti offensivi in un sito internet

Segui le novità su Telegram
10.10.2013

La sentenza viene banalizzata da alcuni giornalisti. Vale la pena leggere il comunicato, anche se in inglese, e tutto il testo.
Il caso e' emblematico, ed e' avvenuto nel 2006.
 
Un portale pubblica un contenuto. I lettori scrivono commenti feroci contro il soggetto citato nell'articolo.
 
Lo strumento per la segnalazione di abusi non e' sufficiente a rimuovere tutti i contenuti offensivi.
 
Il gestore della piattaforma viene condannato a pagare 320 euro
 
Mancavano informative legali adeguate.
 
Questo secondo la Corte che quindi decide non sulla direttiva ecommerce, ma sulla eventuale violazione dei diritti umani.
 
E la Corte afferma che per la condanna a 320 euro non vi e' violazione dei diritti umani.
 
Caso particolare, che mi piace associare ad un tema che avevo studiato quasi venti anni fa sulla rivista diritto dell'informazione e dell'informatica.
 
Nel video la sintesi
 
Judgment Delfi AS v. Estonia - making an online news site liable for its readers’ comments was justified

"In the case of Delfi AS v. Estonia, the Court held that there had been no violation of freedom of expression.

The applicant company, one of the largest internet news sites in Estonia, complained that the Estonian civil courts found it liable for comments written by its readers.


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







menu