Memo
Partecipa alle Live e seguici via Newsletter · Telegram



Segui le novità su Telegram
17.06.2008

Lo stato dei lavori

lavori in corso

Come dicevamo il 6 giugno (Manutenzione su Civile.it) stiamo lavorando ai server.

IusOnDemand utilizza due server on line. Due e' meglio di uno, se si rompe qualcosa :-)

E infatti, prima o poi succede. Il vechio server ha manifestato da una decina di giorni l'intenzione di andare in pensione, facendo malfunzionare disco rigido e scheda di rete, tanto da rendere impossibile il recupero dei dati da remoto.

Abbiamo quindi fatto le capriole, ma abbiamo recuperato tutti i dati piu' importanti.

Ieri, subito dopo aver spostato ricercagiuridica.com sul nuovo server, il vecchio ha cessato di funzionare, lasciando uno spiraglio ftp ... dal quale abbiamo fatto l'impossibile finche' ... anche quello non e' saltato.

Fortunatamente da mesi ci preparavamo alla sostituzione del vecchio software con il nuovo. Abbiamo pero' dovuto dare una accelerazione all'integrazione (che stavamo sperimentando da qualche giorno su internet.civile.it) e ad oggi le banche dati di civile.it (sportivo,societario,procedura,locazioni) sono di nuovo online e gli abbonati possono continuare ad accedervi con le precedenti password.

Il secondo server pero' stanotte ha deciso di prendersi un'ora per mettersi a posto le idee: una piccolo bug ne inficiava il funzionamento. Trovato come ago in un pagliaio (una cartella era corrotta), si e' fermato tra le 3.30 e le 4.30 di notte. Eravamo li' a guardarlo.

Alle 7.45, alla ripresa, abbiamo finalmente attivato le banche dati (siamo non poco sorpresi da quanto siano prestanti, e quanto il nuovo software evidenzi i contenuti rispetto al precedente, ne parleremo presto con gli autori).

Ancora dobbiamo recuperare la grafica, alcuni ebook, la funzionalità della posta elettronica (usiamo un sistema meno standard ma piu' sicuro che richiede un po' di tempo con i nostri partner tecnici): in poche parole, le newsletter per un po' non si vedranno. Una settimana credo (Aggiornamento: l'invio delle email e' gia' attivo. L'invio delle newsletter dipendera' dal corretto aggiornamento automatico dei sistemi).

Sono anche fermi i pagamenti, in modo da non far aspettare nessuno.

Quindi al momento abbiamo il nostro server principale, ed un altro spazio straordinariamente performante messoci a disposizione da gestinweb in meno di pochi minuti, per portare avanti due siti che non vogliamo aggiornare ora.

A questo pero' si unisca la necessità di far dialogare le macchine su internet con quella in sede che "fa il lavoro pesante" di raccogliere ed elaborare i dati in modo da renderli fruibili da chi e' on line.

Insomma: ci siamo fatti il mazzo, risolvendo in 18 ore un crash totale di una macchina e una manutenzione straordinaria dell'altra.

I siti dei nostri clienti hanno avuto solo il problema di un'ora di fermo di notte. Gli iscritti alle banche dati non hanno potuto accedere dalle 18.00 circa fino alle 10.00 circa, procedura gia' in funzione alle 8.00, locazioni alle 10.00.

Al momento una grafica essenziale unisce le nostre banche dati. All'inizio ci sembrava scarna, ora pero' ... e' decisamente piu' efficace per trovare i contenuti.

Ah, dimenticavo. Per i clienti e' stato, ahime' :-), un vantaggio. Stanno già utilizzando senza ulteriori oneri alcune soluzioni che non abbiamo ancora presentato in pubblico. Beati loro ... ! Ma ne parleremo ...


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







Dal 2004 accompagniamo i clienti nelle tecnologie e nel diritto


menu