Promemoria
La gestione delle comunità online

dott. Valentino Spataro

adv iusondemand

Obama. La politica nell'era di Facebook

Segui le novità su Telegram
05.11.2008

Autore Da Empoli Giuliano
Dati 2008, 159 p., brossura
Editore Marsilio (collana Tempi)

Obama è il primo uomo politico che sia riuscito a fare leva sul potenziale di una nuova generazione, quella che gli americani chiamano i Millennials, i figli del terzo millennio.

Obama ha già scritto più di 800 pagine di autobiografia. Invece di un programma, presenta all'elettorato una storia: la sua.

In questo è perfettamente in sintonia con una generazione di narcisisti che si raccontano su internet, filmano con i cellulari ogni loro gesto, partecipano ai reality show.

Obama non viene dalla politica, bensì dal volontariato. Tutta l'organizzazione della sua campagna elettorale è fondata su un meccanismo sofisticatissimo di social networking.

Obama ha portato il carisma da rockstar nell'arena politica.

La sua identità nera non è quella risentita e rivendicativa degli attivisti del passato, bensì quella vincente delle star della musica, del cinema e dello sport.

Obama propone il sogno di una rivoluzione basata sul rifiuto delle vecchie linee di demarcazione razziali, ideologiche e politiche in totale sintonia con la generazione post-ideologica, ma molto impegnata sul sociale e sui temi ambientali, dei Millennials.

In Italia tutto questo come viene recepito?


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook


eventi sponsorizzati:





menu