Memo

Le scelte che rendono il Cms di IusOnDemand diverso da WordPress

Segui le novità su Telegram
23.06.2010

Cos'ha di diverso il nostro cms ?

Un cms e' un software per gestire contenuti in modo dinamico.

Di solito ci si riferisce al software per gestire blog, per postare nuovi testi, modificarli, gestire i commenti, i feed rss, le fotografie e le informazioni di base.

Quando abbiamo iniziato a sviluppare cms abbiamo avuto gli stessi problemi di chi oggi gestisce un blog, ma li abbiamo risolti con una visione diversa.

 

LA NOSTRA VISIONE

Fondamentalmente il nostro obiettivo non e' mai stato quello di pubblicare post ed essere contenti.

L'idea nostra era di avere un sistema in grado di gestire tutti i contenuti senza doverli mai ripetere, e facilitandone il ritrovamente.

In poche parole piu' che voglia di scrivere avevamo voglia di non riscrivere e di far trovare quanto scritto.

Gestire conoscenze.

Quindi l'idea e' di pensare a quello che si scrive mentre lo si fa, poi lasciare al software strutturare il documento, indicizzarlo e proporlo.

 

UN ESEMPIO

Si sente l'opportunita' di parlare di un tema che riguarda la concorrenza ?

L'idea e' di inserire subito il titolo ed una sintesi, e poi pensare al testo. Una funzione di impaginazione e' disponibile, preferendo pero' soluzioni light per lasciare al software l'impaginazione su diverse piattaforme (ipad, ipod, wap, html mobile su piccoli o grandi device).

Dopo aver scritto il testo si possono inserire le parole chiave, vero strumento di web semantico, come si dice ora, realizzato e reso parte essenziale del procedimento creativo.

Dopo aver parlato a lungo dell'argomento (la scrittura del testo), so esattamente quali argomenti ho trattato. Li indico, non lascio ad un software trovare le cose piu' evidenti o banali, sono io che dico che il testo riguarda il consumerismo se si parla di una valigia persa durante un viaggio.

 

ALCUNE PAROLE CHIAVE

Alcune parole chiave valgono piu' delle altre.

Se metto VIDEO, ci sara' probabilmente un embed video e l'ultimo post con il termine video verra' evidenziato in una apposita finestra che contiene l'ultimo video.

Se metto DIZIONARIO il post sara' visto come gli altri ma sara' anche inserito in un "settore" dizionario che viene gestito creando appositi indici alfabetici e consultazioni incrociate tipiche degli indici, oltre alla normale gestione come uno dei tanti post.

Inserendo un file mp3 nell'apposito campo audio mi trovo pronto un podcast. Ugualmente per i pdf, creando automaticamente uno store di pdf in grado di vendere.

 

GRATIS, ABBONAMENTI, VENDERE

Oggi tutti parlano dei modelli di business per l'editoria.

Dal 1999 so benissimo che il modello di business non e' uguale per tutti i contenuti.

Si possono volere contenuti gratuiti, altri su abbonamento, altri venduti uno ad uno.

In ogni post si puo' inserire se la visione e' libera, subordinata ad un abbonamento (oneroso o gratuito), o venduti uno ad uno.

Tale flessibilita' di permette di gestire con un unico software tutte le nostre sezioni.

 

2.0, FORUM, FAQ

La gestione delle segnalazioni o delle domande dei lettori e' semplificata per lasciare l'intervento al massimo.

I contatti tramite webform, messaggeria istantanea, web, skype, I.M. sono utili ed ognuno di loro ha una propria logica.

Ma lasciare l'utente intervenire e' quanto si fa dai tempi di Usenet, la novita' oggi e' che l'intervento e' strutturato, categorizzato all'origine, rendendolo 2.0, utile agli altri e catalogato per mettere in contatto le persone.

Lo stesso software che gestisce lo store di pdf, le news, le banche dati a pagamento, il dizionario, i podcast e' anche lo stesso software che gestisce i forum.

La struttura e' identica, e il software personalizzato solo la' dove riduce il lavoro di composizione.

A proposito: il tutto gestisce gia' la visione per device mobili e iphone.

 

MULTIUTENTE

Pensate di dover installare un software e un database per ogni sezione del vostro sito. Follia, giusto ?

Pensate invece di volere mille sezioni, da aprire e chiudere facilmente in pochi minuti, da personalizzare con i vostri template. Ogni collaboratore avra' una propria password con la quale gestire la propria sezione.

Tutte le sezioni sono facilmente gestite centralmente. Una opportuna strutturazione del database consente di avere mille siti senza dover impazzire a creare nuove tabelle.

Tutto in uno. E uno per tutti.

Infatti con una struttura simile e' facile creare siti nuovi tematici filtrando i contenuti gia' inseriti in altre sezioni, escludendo le sezioni che non devono essere interessate.

Facile perche' progettato per essere flessibile sin dall'inizio.

 

FIDELIZZAZIONE

La gestione dei feed rss, delle newsletter per utenti generici o per gli abbonati, l'invio sui social network e' tutto completamente automatizzato. Intendo dire che i contenuti delle segnalazioni sono creati dal software, non c'e' bisogno di ricordarsi di segnalare a twitter o di mandare la newsletter.

I feed sono disponibili per gli utenti generici, per gli abbonati, per i podcast audio, per i podcast video, per i podcast abbonati (con supporto itunes, nessun altro ha trovato la soluzione che noi abbiamo individuato).

 

VELOCITA'

Abbiamo quindi realizzato una struttura dei dati da gestire con piccole query particolarmente leggere. Oggi il software senza statistiche esegue una o due query, con le statistische 1 o 4 query, a seconda della funzione.

 

DIFFERENZE

Rispetto a wordpress il nostro cms:

1) fa meno query

2) non usa plugin, ma usa api per scrivere applicazioni autonome

3) gestisce sezioni in abbonamento

4) permette la gestione di piu' sezioni / piu' autori senza creare nuove tabelle autonome

5) il motore di ricerca e' interno e sofisticatissimo, ma velocissimo e basato su lingua italiana, anche per parte di parola

6) permette di impostare un template da un unico file, e di personalizzare il layout di ogni singolo post

7) non richiede categorie predefinite: crea indici, cataloghi, clouds, navigazione per argomento automaticamente e sugli argomenti esistenti, sulla base della conoscenza data da un essere umano con la logica informatica.

 

CONCLUSIONI

Ad ognuno le proprie soluzioni.

Wordpress e' immediato.

Per installare una nuova sezione di default anche noi ci mettiamo il tempo di un copia ed incolla, modificando una sola configurazione.

Wordpress pero' non nasce per gestire contenuti multimediali in campi autonomi, supportando tutto quanto vi e' attorno, e nemmeno e' in grado di essere usato come un forum.

Consiglio, per valutare la flessibilita' del software di vedere i nostri siti:

  • www.civile.it
  • internet.civile.it
  • www.iusondemand.eu/forum

 

REPORTISTICA

La reportistica interna e'  basata su una filosofia diversa da quella tradizionale.

Di solito si valuta unitariamente quello che si offre e quello che viene piu' letto.

Noi usiamo due logiche diverse:

  • una per valutare quanto, di quello che abbiamo fatto, e' piu' apprezzato, come e perche'. 
  • una per valutare le attese dei lettori, valutandole in modo autonomo.

Ovviamente l'analisi e' completamente anonima e proprio per questo piu' legata ai bisogni che alle persone, i cui bisogni invece cambiano.

 

 

PER INFORMAZIONI E PREVENTIVI

Potete contattarci tramite i nostri recapiti sul sito IusOnDemand.com o al link sotto indicato.

Scanso equivoci il pacchetto base parte da 2.000 euro oltre iva.

 

ADDENDA

Si noti che nasciamo programmatori multipiattaforma. Le soluzioni sviluppate per la gestione dei contenuti on line sono affiancate da soluzioni software per win, mac e linux; toolbar e plugin per Explorer, Firefox, Opera, Chrome. Ajax o Webapp; Android o Iphone os.

In breve lavoriamo sulle strutture e i nostri fornitori ci forniscono le soluzioni grafiche o software piu' specifiche e personalizzate, e conoscendole sappiamo svilupparle nell'ottica di una semplice fruibilita' da parte di chiunque.

E, si noti, quanto pesano le pagine prodotte dai nostri software.

Ultimo inciso: ovviamente tutto e' ottimizzato secondo le regole classiche della SEO e integrato con Gloxa lo strumento piu' all'avanguardia per la gestione in gruppi professionali di Twitter.

P.S.: non stiamo parlando di cose da realizzare. Sono soluzioni pronte e che stiamo usando da anni.


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







menu