Memo
Partecipa alle Live e seguici via Newsletter · Telegram



Segui le novità su Telegram
09.08.2010

Raccogliere sentenze con i social network: Gloxa

Usate i social network. Segnalate cose interessanti che poi si dimenticano. Gloxa aiuta a non dimenticare il meglio di quello che scriviamo su Twitte.

E ci permette di conoscerci ed incontrarci
Gloxa.eu per raccogliere insieme le sentenze su twitter. In Italia abbiamo uno strumento efficacissimo per usare i social network per documentarci. Si chiama Gloxa, ed e' gia' apprezzato dai professionisti che lo usano. COSA FA Twitter permette di tenere informato chiunque sia interessato a noi con grande facilita'. Io voglio far sapere cosa faccio, leggo, cosa penso ? Lo metto su twitter, e chi mi segue puo' approfondire il mio pensiero al link che indico nel tweet. Gloxa, rispetto a Twitter, raccoglie tutti i tweet per argomento, in gruppi, dove gli utenti si possono trovare ed partecipare con qualsiasi mezzo twitter offre (e ovviamente anche con gloxa). In breve, posso mandare con iphone una segnalazione di una sentenza su twitter, e gloxa la cataloga e la mostra su www.ricercagiuridica.com la prima comunita' di condivisione di sentenze nel testo completo e gratuite in Italia. COME SI INIZIA Per usare Gloxa non ci si registra su Gloxa. Ci si registra su Twitter (se non si ha gia' un account su twitter), e si effettua il login su Gloxa autorizzando Gloxa a prendere i tweet pubblici da Twitter. Poi si usa Gloxa o qualsiasi altro programma legato a twitter per segnalare nuove sentenze. Basta scrivere Cassazione, Sentenza, Tribunale all'interno di un twitter. Perche' Gloxa possa inserire nel gruppo il nostro tweet dobbiamo iscriverci (gratis) al gruppo, cliccando su subscribe nel gruppo Sentenze di Gloxa. E' gratuito. IL RISULTATO Il risultato e' il flusso di interessanti segnalazioni che chiunque puo' mettere nel proprio sito e al quale puo' partecipare. su www.ricercagiuridica.com/gloxa.php trovate quante informazioni utili stiano dando una manciata di iscritti, tra i piu' attenti della rete, ivi compresi Sabatino, IusReporter e l'Ordine degli Avvocati di Agrigento. NON PERDERE IL 2.0 Essere avvocati oggi non significa avere un blog, avere facebook, usare twitter, partecipare a qualche gruppo. Significa essere consapevoli delle proprie competenze e parlarne sul web, in modo semplice e intelligente. Se nessuno sa cosa sapete fare, come pensate di essere trovati ? Gloxa non solo non vi fa scrivere due volte quello che gia' segnalate su twitter, ma vi permette di farlo trovare facilmente anche molto tempo dopo. Diviso con facilita' per argomento. E' una soluzione talmente innovativa da essere stata tutelata nei modi piu' opportuni da IusOnDemand. Gli avvocati piu' attenti stanno usando Gloxa.eu intensamente, sia per avere una copia di tutto quello che si scrive per avere un ebook facilmente impaginato con tutto quello che si scrive per conoscere i colleghi e la loro vera capacita' di aggiornamento professionale. Fate attenzione: Gloxa e' talmente rivoluzionario che chi vi partecipa non ne puo' fare a meno, e sapere di poterlo usare su ogni smartphone e client di twitter lo rende flessibilissimo e aggiornabile ovunque. A tutti l'augurio di cogliere l'opportunita' prima degli altri, cosi' come segnalato da Luca Conti nel suo meraviglioso testo su Twitter che trovate in libreria, e che annovera Gloxa tra le poche soluzioni italiane di interesse. Su www.gloxa.eu In breve:
  • Gloxa mette in evidenza quello che scrivi
  • Gloxa fa incontrare altre persone esperte nella materia che ti interessa

Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







Dal 2004 accompagniamo i clienti nelle tecnologie e nel diritto


menu