Memo
Partecipa alle Live e seguici via Newsletter · Telegram



Segui le novità su Telegram
13.01.2011

Come Gloxa cambia il rapporto con i lettori di un sito

Esempi ne stiamo proponendo a decine e scontando l'italica diffidenza si cresce continuamente

Parlavo con un amico, in questi giorni, di Gloxa.

Mi piace trascrivere la nostra conversazione in forma di intervista immaginaria. Spero vi piacera'.

 

SCUSA MA QUANTO TEMPO CI HAI MESSO PER FARE GLOXA ?

Un mese di codice occhio e croce, non saprei precisarlo. Ma la stesura del codice non e' nulla rispetto alla progettazione.

Poi, dopo la prima apertura al pubblico (siamo ancora in alfa dopo 18 mesi circa) sono arrivate mille proposte. Molte le abbiamo gia' realizzate, ma tante altre sono ancora su carta, sto cercando un programmatore php mysql che abbia un po' di tempo per lavorarci insieme. Forse dovrei cercarlo all'estero, tanto il codice e' gia' commentato in inglese.

 

MA A COSA TI SERVE ?

L'idea e' semplice: visto che non posso segnalare da solo tutte le cose belle che ci sono in giro, uso i social network.

Twitter e' il canale ideale per segnalare qualsiasi cosa a chiunque. Il problema e' che e' troppo facile e non si puo' selezionare solo sulla base di parole chiave. Se cerco famiglia trovero' mille tweet che non parlano di diritto di famiglia.

Quindi mi sono detto: facciamo i gruppi. Come quelli di yahoo o google.

Creiamo una luogo d'incontro dove le persone che hanno un account a twitter possono partecipare.

Entrate nell'edificio, diciamo cosi', possono ritagliarsi gli argomenti che preferiscono creandosi la stanza preferita.

Chi vuole entrare nella stanza deve usare quella parola d'ordine stabilita (e pubblica): se la usi e hai chiesto di entrare nella stanza, quello che dici viene messo in una raccolta, e tutti lo possono prendere e usare nei proprio siti come semplice embed.

 

ASPETTA, MA DOVE VIVI ? NON E' TROPPO AVANTI ?

Secondo me e' cosa vecchia adattata ai nuovi strumenti 2.0.

Non c'e' redazione che non riesca a stare dietro a tutte le novita'. Si pagano fornitori per sapere cosa c'e' di nuovo. Io sono da solo, ma ogni giorno mi segnalano tante cose via email e poi non riesco a starci dietro.

Questo strumento e' automatico, e seleziona i contenuti.

 

OK MA A ME IL DIRITTO NON INTERESSA

Ecco, questo e' il bello. Gloxa per me e' un neologismo che viene dalla Glossa, commentare.

Non ho realizzato questo strumento per me solo. Chiunque puo' creare stanze, accettare o rifiutare ospiti. La piattaforma e' aperta a tutti e gratuita.

Alcuni lo usano per parlare di nautica, altri di energie pulite, c'e' di tutto.

 

UN ESEMPIO CONCRETO ?

Vai su Civile.it. nel box dedicato a Gloxa trovi le novita' del momento in materia di diritto. Non e' nemmeno un mio gruppo, e' creato dall'avv. Sabatino di Roma che non ho mai visto ma che conosco da tantissimi anni.

L'altro esempio sono i pdf generati con le raccolte di interventi.

Se vai sugli ebook di iusondemand ( www.iusondemand.com/pdf ) trovi i legalgeek. I legalgeek sono la raccolta degli interventi in materia di diritto di internet. Siamo in tredici a scrivere, e in un anno e mezzo abbiamo realizzato oltre 160 pagine.

 

APPENA HO UN PO' DI TEMPO LO PROVO, SARA' COMPLICATO

Invece e' semplice. Basta usare twitter come sempre. Poi basta andare una volta su Gloxa e creare le stanze preferite o partecipare a quelle gia' create.

Per partecipare basta iscriversi alla stanza ed usare le parole chiave che il creatore della stanza ha stabilito, e che costituiscono l'argomento di discussione.

A quel punto usando twitter come fai sempre, gloxa automaticamente si aggiorna.

Ci sono tutorial, esempi, mille informazioni. E per ogni dubbio, perche' tutto si puo' sempre migliorare, basta scrivermi.

 

HO CAPITO, PECCATO CHE HO GIA' MANDATO TANTE SEGNALAZIONI, PARTIRO' DA ORA

No: Gloxa recupera anche i tuoi interventi vecchi e li utilizza. 

E' magico ... :-)

 

AH, DICEVI CHE CAMBIA I RAPPORTI CON I LETTORI ?

Certo. Pensa di poter scrivere al tuo giornale o al tuo sito preferito e vederlo segnalato subito agli altri lettori come te. Poi vedi che per i temi piu' dibattuti gli altri intervengono e ti aiutano, e ti chiedono, ti chiamano, ti scrivono, anche per lavoro.

E il gestore del sito non solo ha una comunita' interessata a partecipare, ma anche contenuti nuovi da segnalare senza impazzire. Soprattutto argomenti scelti dai lettori.

Lo dicevo: e' magico ... :-)


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







Dal 2004 accompagniamo i clienti nelle tecnologie e nel diritto


menu