pp. 192, ' 15,50
978-88-15-13496-7
anno di pubblicazione 2010, Realizzato nel 1600


in libreria dal 06/05/2010" />
Promemoria
La gestione delle comunità online

dott. Valentino Spataro

adv iusondemand

Lo stile legale

Segui le novità su Telegram
04.02.2011

DE LUCA GIOVANNI BATTISTA

Collana "Storia dell'avvocatura in Italia"
pp. 192, ' 15,50
978-88-15-13496-7
anno di pubblicazione 2010, Realizzato nel 1600


in libreria dal 06/05/2010

Un antico e modernissimo interlocutore per gli avvocati di oggi: il cardinale De Luca, uno dei più celebri protagonisti del foro del Seicento, un efficace maestro di dottrina e, a tutt'oggi, di pratica.

A conclusione della sua grande opera, il "Theatrum veritatis", e a complemento del "Dottor Volgare", sta il trattatello qui riproposto, "Dello stile legale" - rivolto agli "operai" del diritto, avvocati, magistrati, lettori - che costituisce un vero e proprio classico della pratica legale.

E fra quegli "operai", all'evidenza il cuore e la penna di De Luca - difensore per vocazione e per passione - sono rivolti in primo luogo all'avvocato. Cui l'antico maestro addita, con linguaggio elegante e vivace, la via di uno "stile" che non è solo e tanto il modo di scrivere o di esprimer le parole, quanto piuttosto "l'opera del buon artefice", del difensore orientato al risultato, al "servizio della causa". All'interesse del cliente, insomma, perseguito con sapienza, sagacia ed eleganza.

Giovanni Battista De Luca (1614-1683) è fra i più celebri giureconsulti del Seicento. Dopo gli studi di diritto a Salerno e a Napoli, dove si addottorò ed intraprese la professione legale, passò a Roma. Qui prese l'abito ecclesiastico e continuò brillantemente la carriera forense, cui sempre unì lo studio e la produzione scientifica.

La fama raggiunta lo portò a divenire una delle più importanti figure della Curia romana, che vide la sua nomina a cardinale e la sua partecipazione a diverse "congregazioni", commissioni, cioè, incaricate di studi e riforme degli ordinamenti canonici.

Nella sua amplissima bibliografia, il "Theatrum veritatis et iustitiae" (in 15 volumi, 1669-1673), e, in lingua italiana, "Il Dottor Volgare ovvero il compendio di tutta la legge civile, canonica, feudale e municipale nelle cose più ricevute nella pratica" (in 6 volumi, 1673).


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook


eventi sponsorizzati:





menu