Memo
Partecipa alle Live e seguici via Newsletter · Telegram



Segui le novità su Telegram
05.04.2012

Un esempio concreto di aggiornamento di un vecchio sito internet di avvocati

E' utile raccontarlo.

Prima di internet ognuno lavorava e raccontava ai propri fidati clienti quello che faceva.

Oggi il proprio lavoro va raccontato su internet. E' istruttivo per noi e per i lettori, oltre per i potenziali clienti.

 

IL VECCHIO SITO

Tutto parte da un vecchio sito da aggiornare.

Tutto allo stato dell'arte di come si usa dieci anni fa, completo, ampio, molto bizantino e complicato da gestire e da aggiornare: quindi restava poco usato.

Un altro mio cliente che sa come lavoro e quanto poco costi la gestione dei miei siti ha proposto al nuovo cliente di risparmiare tempo e fatica. Il contatto e' stato preso e dopo aver studiato il database da recuperare ho proposto un preventivo, che e' stato accettato.

 

L'INIZIO

L'inizio e' sempre faticoso: recuperare mille password consegnate a mille soggetti diversi. Ne siamo usciti dopo due settimane di email quotidiane a tutti. Per fortuna nel frattempo ho potuto accedere con una certa modalita' ai dati, ho sviluppato un software apposito per fare il backup e scoprire la struttura del database, e ho consegnato le copie di lavoro al responsabile.

Purtroppo non e' stato possibile intervenire subito sui dns per lavorare su una versione del sito temporanea, ma subito online per far vedere al cliente in tempo reale i progressi.

Ho quindi installato sul mio pc un server locale e ogni giorno inviato le schermate del sito via email, ottenendo subito le richieste di modifiche o gli apprezzamenti per quello che gia' andava bene.

 

IL CUORE

La conversione dal vecchio database, preventivata in 8 ore, e' stata decisamente piu' impegnativa. La vecchia struttura aveva fonti documentali non solo mal strutturate nel database, ma anche di tre tipi diversi: word, html e pdf.

Nella conversione del vecchio database abbiamo sviluppato ad hoc delle soluzioni per prendere dall'html il campo titolo e indicizzare i contenuti nel nuovo sito questa volta con un nome che la macchina ha trovato automaticamente ed etichettato automaticamente, sfruttando le mie conoscenze di diritto.

Risolto il problema degli html, restava quello dei documenti in word. Erano pochi e con un tool apposito sono stati convertiti in pdf. E indicizzati a loro volta.

Per visualizzare i pdf abbiamo sviluppato una soluzione ponte che consente, in un secondo momento, di sostituire l'attuale viewer con qualsiasi altro. 

 

LA GRAFICA

Questa volta con decisione ho imposto una mia struttura, lasciando al cliente la scelta dei colori.

E' stato vincente perche' sin dall'inizio abbiamo individuato una grafica veramente leggera (impensabile per chi si occupa di design senza scrivere  a mano css come ho fatto ) sia perche' ha organizzato bene i contenuti attorno a quello che conta, che io avevo individuato meglio rispetto al precedente sito.

In breve: le novita' ufficiali della Camera, le iscrizioni, i soci, twitter, facebook, newsletter, youtube e issuu.

Quindi una attenzione alla struttura dei contenuti, alla professionalita' dell'impatto, il supporto dei social network.

Il tutto testando su tutti i browers piu' diffusi, ipad ed iphone, per il quale c'e' anche una versione mobile ottimizzata.

Il grafico con il quale collaboro ha proposto anche un tocco di stile incredibile, e stiamo valutando il da farsi.

 

VALUTAZIONI LEGALI

Ogni volta che passo alle riflessioni di tipo legale i clienti restano sorpresi.

Questa volta abbiamo discusso internamente con avvocati come trattare i dati documentali e i dati personali, applicando in pratica quello che per tante volte loro avevano discusso in teoria.

Lo sviluppo tecnico di un servizio considerandone gli aspetti legali e' qualcosa che sanno essere unico sul web, e io non dimentico di sottolinearlo :)

Risultato abbiamo non solo concordato una gestione ottimizzata dei certe soluzioni, ma anche abbiamo pianificato una attivita' di revisione dei contenuti offrendo delle soluzioni semplificate.

Persino, in taluni casi, siamo intervenuti noi stessi per migliorare la qualita' dei certi dati. L'esperienza di anonimizzazione e' stata consegnata al cliente con un consiglio di poche righe che pero' ha aperto a loro un modo nuovo di considerare problematiche ben note agli operatori piu' "famosi" del settore.

In poche parole abbiamo personalizzato il sito sulla base della normativa privacy ed ecommerce, coinvolgedo il cliente nelle scelte. Stupendo.

 

ED ANCORA ALTRO

Nel discutere ogni aspetto e' emerso il modo di lavorare della Camera.

Nel sentire le loro esigenze mi sono permesso, senza ulteriori compensi, di strutturare alcune aree in modo piu' efficiente, pensando a future implementazioni. 

In effetti la parte piu' interessante e' venuta dopo, parlando del tempo che perdono dietro a certe operazioni quotidiane.

E' a questo punto che ho proposto la mia visione di non fare tutto centralizzato ma coinvolgere gli associati in modo da gestire ognuno la propria parte direttamente. A me richiede alcune ore di lavoro per realizzare uno strumento che decentri la gestione, ma lo stesso lavoro richiederebbe giorni se fatto a mano, come erano soliti fare.

Ecco: lo scoprire di poter automatizzare il proprio lavoro e' una di quelle cose che fanno capire quanto sia bello usare soluzioni non preconfezionati ma ben strutturate e flessibili.

 

MANUALISTICA

Durante la lavorazione  mi sono state proposte delle domande che ho risposto gia' molte volte con tanti altri clienti.

Questa volta pero' ho la soluzione di fatturami che mi permette di pensare al contenuto, lasciando a fatturami.it la gestione degli ordini e delle consegne.

Ho quindi realizzato alcune guide al volo entrando nel merito di alcune scelte.

Una di queste e' la guida all'inserimento dei pdf su un sito, una attivita' del tutto sottovalutata che va tassativamente gestita l meglio per non intasare e rallentare qualsiasi server. Insomma un qualcosa di estremamente prezioso che e' stato consegnato al cliente incluso nel lavoro e messo online, iniziando subito a vendere ad altri professionisti che conoscono bene i problemi del mettere online un pdf.

Altra manualistica ha riguardato il funzionamento del sito. Abbiamo preferito un agile pdf con schermate piuttosto che un video. Sappiamo che un manuale in pdf, in questo caso, e' piu' apprezzato perche' permette di riflettere sulle singole parole.

Il cms sviluppato da me per IusOnDemand srl e' particolarmente evoluto nella indicizzazione e nella categorizzazione dei contenuti. Ho spiegato come ottenere il massimo.

 

ASSISTENZA

Nella realizzazione del nuovo sito abbiamo ottimizzato non poche routine e soluzioni strutturali. L'esperienza fatta con il cliente e' stata tempestivamente portata sugli altri siti degli altri clienti, che hanno proposto a loro volta altre migliorie apprezzando le diverse intuizioni che stiamo seguendo.

In particolare una modifica strutturale alla logica del cms ha coinvolto la distribuzione dei contenuti. 

In sostanza da qualche settimana possiamo gestire cataloghi e listini in modo straordinariamente potente e flessibile, risparmiando varie ore per ogni nuovo prodotto.

In piu' finalmente possiamo elencare ovunque tutti i prodotti che offriamo. Il risultato e' tangibile, le vendite dei nostri prodotti sono gia' aumentate. 

La nuova soluzione non sarebbe stata possibile un mese fa: non avevamo ancora adottato noi stessi fatturami.it. Ora da una parte abbiamo la gestione di un catalogo "sociale" (con reportistica su preferenze e gradimenti veramente utile, tutta con software e dati interni), dall'altra la gestione automatizzata degli ordini.

Una flessibilita' unica che evita doppioni e lasciare fare ad ogni soluzione quello che sa fare meglio.

 

CONCLUSIONE

Tre settimane fa parlavamo con un altro cliente che si era rivolto ad un professionista che aveva perso tempo perche' non sapeva fare una cosa, poi l'ha fatta fare a terzi, e infine installata senza considerare che ogni modifica andava ad impattare sul resto del sito.

Con me invece ogni modifica veniva prima valutata da me, poi studiata, poi contestualizzata perche' il singolo non impattasse sul generale, ed infine testata ed installata. Lavoro completato e chiuso, si passa ad altro. Nulla di trascinato.

Un altro cliente, questa settimana, ci mostra una soluzione artigianale per vendere, sfruttando editor non adatti a quelle funzioni. Abbiamo individuato una nicchia per generare un carrello specifico per il particolarissimo settore, pensando non solo a realizzarlo per il singolo caso, ma per venderlo anche ai pochi altri operatori del settore.

Trattandosi di sito di ecommerce da una parte loro hanno i prodotti, ma non hanno le tecniche per venderli. Il loro consulente aveva bisogno di un aiuto esterno e visto che il prodotto funziona, il consulente esterno sara' retribuito :)

Insomma: c'e' una Italia che vuole andare avanti e creare valore, non solo lavoro.

Noi siamo tra questi.

 


Segui le novità su Telegram oppure segui il Podcast

Approfondimenti:

Condividi su Facebook







Dal 2004 accompagniamo i clienti nelle tecnologie e nel diritto


menu